Con l’inaugurazione a novembre dell’ESA BIC Brindisi – il primo nel Mezzogiorno – salgono a cinque i centri della rete nazionale degli ESA Business Incubation Centres nata dalla collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l’incubatore del Politecnico di Torino (I3P). Infatti, agli iniziali ESA BIC Torino e Lazio quest’anno si sono aggiunti Milano, Padova e – appunto – Brindisi.

Gli ESA BICs cercano imprenditori e startup in grado di sviluppare applicazioni che usano sistemi basati sullo Spazio (come quelle per la navigazione e la comunicazione satellitare) e soluzioni tecnologiche utilizzate o derivanti dal know-how di origine spaziale anche in settori non spaziali. Il Business Incubation Centre nazionale si trova presso l’ESA-ESRIN di Frascati, il centro dell’ESA dedicato alle attività di osservazione della Terra.

Parliamo di un progetto che sta rendendo l’Italia un vero hub innovativo dell’imprenditorialità legata allo Spazio e il cui “segreto” è la collaborazione con le Università, con gli enti di ricerca e con l’Industria: eccellenza italiana in entrambi i segmenti, upstream e downstream, che già nel 2019 vedeva l’incubatore del Politecnico di Milano tra i migliori 5 al mondo e quello di Torino al primo posto tra gli universitari.

Sulla scia di questo modello virtuoso:

  • ESA BIC Milano sarà gestito da PoliHub con il supporto del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali del Politecnico di Milano;
  • ESA BIC Padova sarà guidato da Officina Stellare in collaborazione con StartCube, l’incubatore di impresa di Galileo Visionary District;
  • ESA BIC Brindisi opererà grazie al Distretto Tecnologico Aerospaziale pugliese con il sostegno dei soci Politecnico di Bari, Università di Bari e Università del Salento.

PoliHub è l’Innovation Park & Start-Up Accelerator del Politecnico di Milano, dedicato alla crescita di nuove imprese deep tech capaci di sviluppare prodotti e servizi ad alto contenuto tecnologico che favoriscano la condivisione di risorse e competenze. Officina Stellare è una pmi innovativa quotata sul mercato Euronext Growth Milan e gestita da Borsa Italiana S.p.A., leader nella progettazione e produzione di sistemi ottici di eccellenza per applicazioni sia ground sia space-based nei settori Spazio, Aerospazio e Difesa. Distretto Tecnologico Aerospaziale è una società consortile orientata allo sviluppo di capacità e competenze di sistema nel settore aerospaziale e che fornisce servizi di trasferimento tecnologico alle imprese.Un anno da record, il 2023, per la Space Economy italiana. Che, oltre ai tre nuovi ESA BIC, ha visto anche la nascita del primo acceleratore industriale di startup dedicate allo Spazio: lo Space Business Catalyst di Torino, orientato alla promozione delle nuove realtà aziendali di settore. Una vera novità per il nostro Paese e anche una strategia pionieristica, sostenuta e portata avanti da Thales Alenia Space. Il tutto, con un approccio che ha generato sia il lancio di progetti imprenditoriali di rilievo (come, per esempio, lo Space Edge Computing in collaborazione con Microsoft), sia collaborazioni con oltre 700 startup.